MENU

News

LINKING DAY - CIRCUITOLINX.IT
2016-09-19

LINKING DAY - CIRCUITOLINX.IT

Gruppo Sfera ospite all'evento del nuovo partner

Gruppo Sfera Srl, da poco membro del Circuitolinx.net, ha partecipato con interesse e curiosità all'evento tenutosi ieri c/o la strepitosa location di Villa Antona Traversi di Meda (MB).

Una vera opportunità per conoscere da vicino i servizi e i prodotti offerti da tutti gli associati al circuito; l'occasione per partecipare a tavoli tematici di confronto e anche acquistare senza euro dal mondo "Made in Linx". 

Fiore all'occhiello l'interessante convegno sul tema dei circuiti di credito commerciale e dell'evoluzione stessa della moneta.

Nel corso della mattinata sono intervenuti:

  • Gianluigi Farioli (ex Sindaco di Busto Arsizio)
  • Luca Gabriele (co-fondatore del circuito Sardex)
  • GianLuigi Viganò (Amministratore Delegato presso Circuito Lombardia srl)
  • Luca Sartorio (Economista e Docente di Diritto Pubblico)
  • Antonio Palmieri (Deputato Forza Italia)
  • Roberto Rampi (Politico e Filosofo e Assessore alle politiche culturali di Vimercate) 
  • Maso Lotorianni (Giornalista)

Alquanto interessanti i loro approfondimenti:

Farioli ha esordito sottolineando "la positività della competizione e della concorrenza" e "la fiducia che deve essere alla base dell'economia"

Gabriele ha raccontato la nascita di Sardex e l'ideologia che ne sta alla base: "abbiamo usato passione e buon senso, senza mai dimenticare che il rapporto col web è il rapporto che dobbiamo avere con la fisicità; non possiamo scindere la tecnologia dall'aspetto umano e sociale, ed è per questo che le nostre aziende si conoscono on line ma le persone che le rappresentano si conoscono e prima di ogni scambio/trasferimento ci si stringe le mani". Gabriele ha sottolineato anche l'impossibilità di iscriversi on line; prima ci si conosce e poi si comincia a fare affari. Sempre costante deve essere l'equilibrio tra i valori alla base del circuito. Prosegue Gabriele: "siamo passati da un'idea ad una vera realtà e abbiamo sempre mantenuto viva la capacità di metterci sempre in discussione, superando i pregiudizi e proponendo un'idea di credito diversa e innovativa". Ed è proprio nei momenti di crisi che il "circuito" diventa un'opportunità.  

Di rimbalzo Viganò ha ribadito il suo entusiasmo nell'abbracciare questo nuovo business: "questo modello mi ha entusiasmato, nel 2015 abbiamo iniziato ed ora siamo un circuito di 440 aziende in Lombardia. Nella crisi è venuto fuori il meglio dalle aziende. La moneta completamentare è il punto di partenza per costruire qualcosa di solido".  

Il prof. Sartorio ha poi dato alcune delucidazioni di carattere tecnico su questo nuovo modo di fare economia: "E' una rete d'impresa basata sul consenso tra le parti ed è questo che porta a siglare accordi. Ci deve essere autonomia a negoziare, quell'autonomia di Imprenditori e Persone di cui si parla anche nella Costituzione".   Per poi concludere affermando che "Circuito Linx è un nuovo mercato ed è giusto insistere in questa direzione, perchè nessun cittadino è ricco in una comunità povera". 

Palmieri ha rubato 10 minuti all'auditorio con un bellissimo intervento: "la moeta/circuito è uno strumento di crescita per tutti. Il circuito ha lo scopo di rivitalizzare il territorio, poichè mette insieme innovazione e tradizione. Lo trovo un tentativo valoroso e valido di affrontare il mercato. Solo capendo come siamo riusciremo a capire come saremo". 

Rampi ha poi concluso l'intervento di Palmieri con una nota poetica: "la tecnologia è un mezzo che va ancorato alla vita e al lavoro. E' un elemento rappresentativo della comunità e della solidità, ma anche della solidarietà, come valori comunitari che guardano all'economia".

Infine, la mattinata si è conclusa con l'intervento di Lotarianni, che oltre ad invitare tutto all'evento di fine ottobre a Cagliari in onore di Sardex ha lasciato tutti con una bellissima considerazione: "Impariamo dall'utopia: camminiamo per raggiungerla, ma lei va più veloce; la riconcorriamo e lei corre più veloce, così facendo però ci aiuta a camminare e ad andare avanti. L'utopia fa camminare la nostra testa e la nostra società. Quindi un pizzico di utopia non guasta mai; in questo contesto è bene poi sempre ricordare che il denaro non è un fine ma un mezzo per fare le cose". 

A tutti il consiglio di avvicinarsi ad un'interessante lettura: "Cambiamo tutto" di Riccardo Luna, un testo sull'innovazione, per tutti coloro che vogliono cambiare un po' di mondo. 

Lo staff di Gruppo Sfera ringrazia per l'invito tutti i membri e i fondatori di Circuitolinx.net